Archivi categoria: Scienza

I cambiamenti climatici in forma di fumetto

Il mese di agosto 2016 è stato molto caldo su tutto il nostro pianeta e i mesi caratterizzati da temperature record continuano ad aumentare. Quanto il clima del nostro mondo sia cambiato nel corso degli anni lo illustra molto bene questa splendida timeline creata da Randall Munroe, disegnatore di strisce sul web e creatore del sito xkcd.

Negli ultimi 100 anni, l’azione umana ha prodotto troppe emissioni di CO₂: questo ha causato un aumento della temperatura media globale attraverso l’effetto serra. Ci sono ancora molti negazionisti che sostengono che questo non stia accadendo, o per lo meno che non sia causato da eventuali azioni umane: “la temperatura è cambiata prima” è il loro mantra. Ma questo non corrisponde a verità e questa infografica ricca di interessanti annotazioni mostra che, in base a stime sui dati disponibili, a causa di variazioni naturali quali le variazioni dell’orbita terrestre o cambiamenti nella circolazione degli oceani, si è effettivamente verificato un aumento di quattro gradi centigradi negli ultimi 22.000 anni (dall’ultima glaciazione quando i ghiacciai arrivavano fino a New York), ma la velocità di aumento della temperatura è stata molto più veloce negli ultimi 150 anni: due gradi centigradi a causa di eccessive emissioni di gas serra.

La lentezza dei cambiamenti naturali e il repentino aumento di temperatura negli ultimi anni è reso molto bene dalla grafica che costringe il lettore a un lungo scorrimento per poi trovarsi improvvisamente di fronte la rapida impennata finale. La curva della temperatura è una linea tratteggiata per la maggior parte del tempo, ma da 1850 a oggi la linea diventata continua per indicare che non è una stima ma è basata su rilevazioni statistiche. Allo stesso modo tra il 2016 e il 2100 la curva è ancora tratteggiata per indicare tre tipi di previsioni, a seconda di quanto seriamente i politici e la popolazione della Terra prenderanno coscienza del problema e impediranno un aumento di ben quattro gradi centigradi entro il 2100. Continuando con l’attuale trend, infatti, il cambiamento climatico potrebbe tradursi in una serie di gravi catastrofi per la civiltà umana, compreso l’innalzamento del livello del mare che sommergerebbe molte città costiere.

Matematica e geometria della bellezza

Esiste un forte legame e una mutua interazione tra l’arte figurativa e il mondo matematico. Nel saggio “The Study Of MathematicsBertrand Russell ha scritto: “La matematica, correttamente interpretata, non è solo verità, ma anche somma bellezza”. Partendo da questa idea di base è stato concepito Ars Qubica: un video 3D promosso dall’Istituto di Ricerca in Matematica e Applicazioni dell’Università di Saragozza e animato dal designer Cristóbal Vila in collaborazione con un team di matematici e divulgatori.

Il risultato è uno straordinario viaggio tra opere di artisti di tutte le età che, unendo musica, matematica, arte e design, analizza alcuni modelli e motivi nella storia dell’arte figurativa (Costruttivismo, Suprematismo, arte islamica, Antoni Gaudí, Albrecht Dürer, il quadrato magico) e dimostra come la bellezza scaturisca da strutture geometriche e matematiche. Con l’aiuto di una piacevole base musicale, lo sviluppo di figure geometriche e trame sempre più complesse genera impensate emozioni.

Il pianeta quasi-gemello della Terra

452b_artistconcept_comparisonwithearthIl suo nome è quasi impossibile da pronunciare (Kepler-452b) e gli scienziati della NASA hanno ufficialmente comunicato la scoperta il 23 luglio scorso, ma hanno atteso a lungo prima di annunciarlo. Approfonditi studi hanno consentito di certificare che è nuvoloso, pieno di vulcani e con un atmosfera un po’ troppo densa: tutte complicazioni sopportabili. Ma l’aspetto più sconvolgente è stato tenuto nascosto: su quel pianeta-gemello tutto funziona alla perfezione e, per evitare un biblico esodo, non sarà mai rivelato ai più. Continua la lettura di Il pianeta quasi-gemello della Terra

Quando genio e passione italiani sposano l’ecologia

earth-day-2014-italia-22-aprileDal 1970, ogni anno il 22 aprile più di un miliardo di persone si mobilitano nel mondo per festeggiare la Giornata Mondiale della Terra. L’edizione di quest’anno dell’Earth Day è dedicata al tema delle Green Cities. Più di metà della popolazione mondiale vive ormai negli agglomerati urbani e, con la crescita della popolazione, gli effetti dei cambiamenti climatici diventano sempre più pesanti. Le nostre città devono diventare più sostenibili e ridurre le emissioni di carbonio. La sopravvivenza dell’Umanità dipenderà dalla nostra capacità di comprendere i principi dell’ecologia e di vivere in conformità con essi. Ecco perché il nostro dovere è quello di preservare un ciclo naturale virtuoso, senza impoverire il territorio e l’intero sistema in cui viviamo. Continua la lettura di Quando genio e passione italiani sposano l’ecologia

Ieri è passato, domani non è ancora arrivato

primaveraBotticelli20 marzo 2014, ore 17,57: inizia la Primavera. Pensavate che cominciasse domani? La data del 21 marzo è una convenzione, una consuetudine: l’inizio delle stagioni varia di anno in anno per colpa della diversa durata dell’anno solare. Nel nostro Paese, tra il 20 e il 21 marzo scatta la Primavera, tra il 20 e il 21 giugno l’Estate, tra il 22 e il 23 settembre l’Autunno e tra il 21 e il 22 dicembre l’Inverno.No, non siete capitati per sbaglio in un blog di astronomia. Parlo della Primavera perché per me è il momento più tenero nell’eterno ciclo delle stagioni: le giornate diventano sempre più lunghe e ci invitano a sfruttare questa nuova energia. Ci metterà un anno a tornare ed è un bene non lasciarsela sfuggire.

Continua la lettura di Ieri è passato, domani non è ancora arrivato