Folletti d’autunno

Bierstadt_Albert_On_the_SacoGiallo, arancione, rosso, ocra, marrone ma anche viola e prugna. I verdi panorami estivi si sono trasformati in variopinti paesaggi. Siamo in pieno autunno: la sua eccezionale esplosione di tinte rende lo scenario della natura davvero suggestivo e incantevole, i suoi colori sanno anche di magia come racconta questa fantasiosa leggenda.
La leggenda dell’autunno
C’era una volta, tanto tempo fa, un grande bosco pieno di alberi, fiori, animali e folletti…Per tutta l’estate folletti e animali avevano giocato, riso e mangiato assieme all’ombra dei grandi alberi, ma ormai il caldo stava finendo, si sentiva sempre più spesso un freddo venticello scendere dalle montagne e il sole andava a dormire sempre più presto.
Tutti si preparavano all’inverno: i folletti raccoglievano la legna e mettevano le provviste nella dispensa, alcuni animali preparavano le tane e il cibo per il letargo, alcuni uccelli iniziavano a radunarsi per migrare dove anche in inverno fa caldo e si trova buon cibo.

Erano tutti indaffarati con i loro preparativi, ma pensavano spesso all’inverno quando non avrebbero potuto giocare assieme e sarebbero rimasti soli ognuno nella propria casetta.

Il folletto Timoty, il più giocherellone di tutti, era molto triste; tanto triste che pensò di organizzare una grande festa per salutare l’estate, per ballare e cantare con tutti. Ne parlò agli altri folletti e tutti d’accordo decisero di addobbare gli alberi colorando le loro foglie di mille colori. Ma qualcuno era ancora indeciso, aveva paura che gli alberi si arrabbiassero: erano sempre così seri, controllavano tutto dall’alto dei loro rami e sembrava che non ridessero mai.

Ma Timoty era deciso e disse: “coloriamo le foglie di notte, così gli alberi non si accorgeranno di nulla e alla sera ridipingeremo tutto di verde.” Così quella notte tutti i folletti salirono sui rami e colorarono le foglie di tanti colori: giallo, arancione, rosso, marrone, chiare, scure e ne lasciarono qualcuna verde. Al mattino, quando il sole illuminò il bosco, lo spettacolo era meraviglioso. Anche gli alberi erano senza parole.

La festa durò tutto il giorno e tutti si divertirono parecchio. Alla sera i folletti dissero agli alberi che erano pronti a ridipingere le foglie di verde come prima. Ma il grande castagno disse: “Per favore lasciateci così colorati, ci siamo divertiti tantissimo anche noi alla festa e vogliamo rimanere così colorati ancora un po’ prima di perdere le foglie per l’inverno.”

Da quel giorno i folletti ogni autunno colorano gli alberi per vestire il bosco a festa prima che l’inverno faccia scomparire le foglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *