Il film perfetto per Natale

joyeux-noel_1
Tra Natale e cinema esiste un legame indissolubile e questi giorni di festa plasmano quel che viene programmato sia nelle sale cinematografiche che nei palinsesti televisivi: soprattutto favole e commedie per distrarre e divertire senza troppi problemi.

Per chi invece è alla ricerca di qualcosa di diverso, il consiglio non può che essere Joyeux Noël: una pellicola drammatica e commovente in cui gli aspetti tipici e i motivi della festa del Natale (amicizia, allegria, fraternità, i canti, l’albero, la neve) vengono posti in forte rilievo. Il tono predominante del racconto – basato su eventi realmente accaduti esattamente 100 anni fa – è grave, ma ci sono anche momenti di umorismo e aspetti di finzione necessari alla narrazione. 

joyeux-noel_2
Partendo da una piccola chiesa in Scozia, Joyeux Noël racconta la storia toccante e vera di come alcuni ufficiali dei fronti opposti riescono a dar vita a una tregua per il Natale del 1914, nel bel mezzo della Grande Guerra. L’azione si svolge principalmente nelle fredde trincee, non lontano dalla città di Lens nel nord della Francia. Da un lato ci sono le forze francesi e un battaglione di soldati scozzesi. Dall’altro le truppe tedesche, che cercano di avanzare per prendere Parigi. Ci sono anche frammenti di vita comune, lontano dalla carneficina del fronte: il Teatro dell’Opera di Berlino, il quartier generale prussiano, una casa francese requisita. Dopo un sanguinoso scontro, inizia il vero cuore del film: l’umanità e la ragione si fanno strada attraverso le barbarie della guerra. Una voce, soave e armoniosa, si eleva sulle trincee, i nemici si avvicinano e festeggiano insieme, fraternizzando e scambiandosi doni. Sono uomini con un volto ed una storia, con la foto della moglie nel portafoglio: è difficile pensare di ricominciare a spararsi addosso, impossibile uccidere coloro che per un momento sono stati tuoi fratelli. Ma la guerra è una macchina inesorabile, che non perdona chi trasgredisce agli ordini…

joyeux-noel_3

Anche se con un po’ di retorica e sentimentalismo, il film racconta una vicenda che non deve essere dimenticata, ci ricorda che l’amicizia è sempre una scelta e, anche se per un attimo, riuscì a fermare la Prima Guerra Mondiale.

Uscito nel 2005, ma facilmente acquistabile e reperibile su internet attraverso ben noti canali, Joyeux Noël merita di essere visto nella versione originale trilingue sottotitolata in inglese, non rovinata da un insensato doppiaggio che fa parlare tutti i personaggi in italiano, creando scene surreali e paradossali, con soldati di eserciti opposti che si chiedono a vicenda se qualcuno comprende la loro lingua e tutti parlano italiano…

Tregua-di-Natale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *